Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei social plugin.Per maggiori informazioni sul loro utilizzo leggi la nostra informativa.

Conferenza Nazionale Enti per il Servizio Civile

Riforma Terzo Settore

  • SODDISFAZIONE DELLA CNESC PER LA SUA APPROVAZIONE


    Camera DeputatiIl nostro Paese, con la riforma che disciplina il Servizio Civile Universale, porta a compimento l’ispirazione degli obiettori di coscienza al servizio militare che "la Patria si difende anche senza armi" e contribuisce alla piena attuazione di quanto previsto nell’art. 11 e 52 della Costituzione realizzando iniziative di promozione della pace e della nonviolenza.
    Il Servizio Civile Universale si propone inoltre all’Unione Europea come una risorsa importante per contrastare i crescenti nazionalismi, razzismi, ed egoismi che ne minano le radici stesse, attraverso la realizzazione di iniziative di cooperazione allo sviluppo anche fuori dall’Unione.

    Per questo come CNESC siamo molti soddisfatti che il disegno di legge delega di riforma del Terzo Settore, dell’impresa sociale e di disciplina del Servizio Civile Universale divenga, dopo la firma del Presidente Mattarella, legge della Repubblica Italiana.

  • Testo riforma SCU - discussione alla Camera

    Seduta 631 - Discussione del disegno di legge recante Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell'impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale

  • CONCLUSA L'ASSEMBLEA CNESC: luci ed ombre della Riforma del SCU

    Si è da poco conclusa a Roma l'assemblea della Cnesc nel corso della quale sono stati tra l'altro esaminati gli ultimi testi relativi alla legge istitutiva del Servizio Civile Universale.

    Attenzione particolare è stata dedicata al DL 13 aprile 2018, n. 43 "Disposizioni integrative e correttive al DL 6 marzo 2017, n. 40", che regola l'organizzazione del SCU e la cui pubblicazione in Gazzetta Ufficiale ha permesso di evidenziare luci ed ombre di questa riforma.

  • CNESC: BENE IL DECRETO SCU APPROVATO.
    ADESSO GLI ALTRI PASSAGGI PER ATTUARE LA RIFORMA

    Il decreto per la programmazione triennale 2020-2022 e annuale 2020 è un pregevole testo, che finalmente evidenzia il ruolo del servizio civile nelle macropolitiche del nostro Paese: contributo originale e in modo non armato alla difesa della Patria, contributo alla realizzazione dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, 15 ambiti di azione che toccano quasi tutte le grandi sfide dalle quali dipendono la qualità della vita dei cittadini, la coesione e la solidarietà sociale, lo sviluppo economico e la salvaguardia dell’ambiente.

  • Servizio civile: «Stabilizzare il fondo nazionale»

    Riprendiamo da Vita.it l'articolo di Daniele Biella.

    vitaLe proposte della Conferenza nazionale degli enti (in allegato il documento in versione integrale) in vista dei decreti delegati della legge di riforma del Terzo settore. Il presidente Licio Palazzini: «A regime servono 500 milioni»

© 2013 CNESC - Conferenza Nazionale Enti per il Servizio Civile