Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei social plugin.Per maggiori informazioni sul loro utilizzo leggi la nostra informativa.

Conferenza Nazionale Enti per il Servizio Civile

Servizio Civile Universale

  • da Avvenire del 31 luglio 2020

    Servizio civile. Un forte servizio che aiuti a prevenire i mali

    Avvenire Logodi Andrea Ranieri

    Caro direttore, sono fra il firmatari dell’appello pubblicato dal suo giornale per incrementare e organizzare con più consapevolezza il Servizio civile. E penso sia sacrosanta l’idea di definire nazionalmente la formazione di base necessaria a tutti i giovani in servizio – la Costituzione, la cittadinanza solidale, la pace e la non violenza –, e le priorità a cui rispondere da parte di tutti gli organismi, pubblici e del Terzo settore, che attivano il Servizio civile universale. Proprio delle priorità vorrei parlare. Vedo un rischio. Che il disastro della pandemia, dalla cui fase più acuta siamo forse usciti, le ricorrenti alluvioni, frane, sciagure che si abbattono sul nostro territorio, e che hanno visto l’impegno di tanti giovane volontari, diano del Servizio civile una dimensione sostanzialmente riparatoria, quasi una forma di protezione civile allargata.

  • Da Avvenire del 7 luglio 2020

    Servizio civile, tre mesi dopo è chiaro che bisogna avviare in concreto la svolta

    Avvenire LogoCaro direttore,
    tre mesi fa 53 di noi hanno firmato un appello per ripensare il Servizio Civile Universale. Avevamo  immaginato che, in una emergenza come quella che ancora stiamo vivendo, una forza nazionale giovanile ben distribuita sul territorio e ben organizzata potrebbe fare moltissimo per aiutare le fasce più deboli della popolazione. Ci siamo sentiti rassicurati dall’immediata risposta dal ministro Spadafora e dalla successiva attenzione del presidente del Consiglio Conte, giunta attraverso il suo giornale, oltre che dal dibattito che si sviluppato sulle stesse pagine e dall’approvazione che ci è giunta da molte parti.

  • da Avvenire.it del 12 novembre 2021

    Servizio civile. «Un patto educativo per rimettere i giovani al centro dell'esperienza»

    Avvenire LogoLuca Liverani venerdì 12 novembre 2021

    Appello agli enti del Tavolo ecclesiale al Colloquio di San Martino organizzato dell'arcidiocesi di Lucca. Più idealità, meno "avviamento al lavoro". E da 5 mesi l'Ufficio nazionale è senza direttore

    Un patto educativo perché i giovani ritornino al centro dell’esperienza del Servizio civile. È l’appello che si leva dal primo «Colloquio di San Martino», il convegno promosso dall’arcidiocesi di Lucca a vent’anni dall’approvazione della legge 64/2001, istitutiva del Servizio civile nazionale volontario dopo lo stop alla leva militare. Un dibattito volutamente organizzato l’11 novembre, festa liturgica di San Martino, neo-patrono del volontariato italiano (proclamato dalla Cei e in attesa dell’ok della Santa Sede) e santo titolare della cattedrale lucchese. Soldato nella Gallia del IV secolo, Martino divide con la spada il suo mantello per vestire un mendicante seminudo. La notte seguente gli appare in sogno Cristo. L’indomani si battezzerà. Una storia che ha molte assonanze con la difesa nonviolenta della patria e l’obiezione di coscienza, radici del servizio civile.

  • da CSVnet: Servizio Civile ed emergenza Coronavirus

    Servizio civile, possibile riattivare i progetti sospesi

    In una circolare del Capo del Dipartimento tutte le indicazioni per rimettere in moto le attività sospese rimodulandole, quando necessario, secondo nuove necessità. In un'intervista video, Licio Palazzini, presidente del Cnesc, fa il punto sulla nuova direttiva

    di Lara Esposito

    08 Aprile 2020

    VideoI progetti di servizio civile attualmente sospesi e quelli non ancora avviati potranno essere attivati, seguendo precise indicazioni. È questa la linea della circolare del Capo del Dipartimento di Servizio civile emanata lo scorso 4 aprile, con le indicazioni agli enti sull'impegno degli operatori volontari nell'ambito dell'emergenza epidemiologica da Covid-19. La circolare arriva in contemporanea alla sollecitazione di Cnesc, la Conferenza nazionale enti servizio civile in un lettera in cui si chiedeva appunto di riattivare questa importante macchina, con le dovute precauzioni.

     

  • da Redattore sociale del 5 giugno 2020

    Servizio civile universale, fondo da incrementare: lo chiede un emendamento al Dl Rilancio

    RedattoreSocialedi Francesco Spagnolo

    Presentato dal gruppo Pd è in discussione in Commissione Bilancio della Camera: 108 milioni di euro in più per il 2020, 99 per il 2021 e 104 per il 2022. "Se approvato darebbe la certezza di far partire più di 50mila volontari l’anno". Per il bando di quest'anno presentati 944 programmi contenenti 4.212 progetti, per un totale di 67.095 posti.

  • da Redattore Sociale dell'11 dicembre 2020

    Manovra, intesa bipartisan per rendere strutturali accesso e finanziamento del servizio civile

    RedattoreSocialePresentato un emendamento alla legge di bilancio che punta a rifinanziare il Fondo del SCU anche per l’anno 2023 e a rendere stabile l’ingresso nel servizio civile, ogni anno, di almeno 50 mila giovani con una dotazione del Fondo non inferiore ai 300 milioni annui. E il 15 dicembre indetta la Giornata nazionale dedicata al Servizio civile universale”

    ROMA - Il 15 dicembre di ogni anno sarà la “Giornata nazionale dedicata al Servizio civile universale”. Il Consiglio dei Ministri riunitosi il 10 dicembre ha infatti espresso la “propria condivisione per l’istituzione della Giornata nazionale dedicata al Servizio civile universale, al fine di attribuire un riconoscimento all’impegno dei giovani che partecipano al sistema del Servizio civile universale”. L’iniziativa nasce su proposta del Ministro per le politiche giovanili e lo sport, con delega al servizio civile, on. Vincenzo Spadafora.

      

  • da Redattore Sociale dell'8 settembre 2021

    Servizio civile universale e Garanzia Giovani, l’incertezza corre sui social

    RedattoreSocialedi Francesco Spagnolo

    La vicenda dei problemi legati al Servizio Civile Universale (SCU) e il programma europeo “Garanzia Giovani” vede coinvolti soprattutto i giovani NEET e disoccupati, che fanno fatica a capire i motivi di questa situazione, come raccontano loro stessi nei più diffusi social network. E non solo

  • da Redattore Sociale dell'8 settembre 2021 (2)

    Servizio civile universale e Garanzia Giovani, ancora problemi di gestione e avvio per i progetti

    RedattoreSocialedi Francesco Spagnolo

    Rossano Salvatore (Cesc Project): “Il rapporto tra programma Garanzia Giovani e Servizio Civile ha già diversi anni di convivenza all’attivo ma il feeling tra i due soggetti non è mai decollato”. Il bando volontari ha visto complessivamente 6.748 posti disponibili per giovani NEET e disoccupati, ma a fronte di quasi 13 mila domande, saranno solo 4.320 i giovani che potrebbero essere avviati.

  • da semprenews.it

    Giovani in servizio, nonostante tutto

    APG23 formaz scuPandemia e precarietà dei fondi si sono accaniti ad ostacolare la partenza dei progetti di servizio civile. Ma i ragazzi non si sono arresi.

    Scritto da Eleonora Caneva

    Gruppi di volontari tra i 18 e i 28 anni provenienti in tutta Italia hanno ripreso la formazione, in vista di partire per i progetti all'estero. Dopo mesi di attesa, a fine luglio quasi una ventina erano riuniti a Cattolica (RN).

  • da serviziocivilemagazine.it

    Servono 300 mln l'anno per 50.000 volontari

    Logo SCMagazineIl commento del Predente della Conferenza Nazionale Enti Servizio Civile

    "In un momento in cui si riconosce il valore per il Paese del servizio civile, ci troviamo a fare i conti con la nuda realtà: per accogliere 50.000 volontari all'anno servono 300 mln, ma la legge di Stabilità per il 2021 ne stanzia solo 99. Ed è facilmente prevedibile che anche quest'anno arrivino 85.000 domande di giovani che vogliono fare i volontari per il Servizio Civile. Cosa risponderemo a questi ragazzi?". Licio Palazzini, presidente di Arci Servizio Civile e della Cnesc, la Conferenza nazionale degli Enti Servizio Civile, che riunisce le principali organizzazioni italiane che promuovono i progetti, lancia con Adnkronos/Labitalia l'allarme sulla capacità del sistema di poter soddisfare le domande che arrivano dai giovani.

  • Da Vita.it

    Messaggio per Draghi: i giovani vogliono più servizio civile

    Vita Draghidi Stefano Arduini
    Scaduto oggi il bando per 55.793 volontari. Le domande sono state 125.286. Questo significa che a quasi 70mila ragazzi sarà negata la possibilità di fare una esperienza di civismo e solidarietà a cui avrebbero diritto. Una macchia da cancellare. Serve subito un forte incremento del budget

    È scaduto oggi il bando per la selezione di 55.793 operatori volontari in servizio civile universale: sono state 125.286 le domande presentate dai giovani interessati a vivere l’esperienza. Fra queste 12.935 si riferiscono a progetti finanziati dal PON-IOG “Garanzia Giovani”, che mette a disposizione complessivamente 6.748 posti in 9 regioni.

  • Da Vita.it 11 luglio 2020

    Servizio Civile “Universale”? Basta dire menzogne ai giovani!

    20ce519c bbc9 462a abdf 697bc8d4a988 largedi Pasquale Pugliese

    Mi occupo di Servizio civile da quando ho svolto il mio anno da obiettore di coscienza al servizio militare, da molto tempo come formatore dei volontari civili sui temi della storia di questo istituto repubblicano e sulla “difesa della patria”, come attivista del Movimento Nonviolento fondato da Pietro Pinna e Aldo Capitini, ma oggi anche – dal punto di vista professionale – come responsabile di “politiche giovanili”. In questi anni ho avuto piena conferma del valore formativo della coerenza tra le parole e le cose: i giovani – per i quali il servizio civile rappresenta spesso la prima forma di partecipazione personale attiva alla vita della comunità – affinché si appassionino hanno bisogno di sentire parole autentiche, ecologiche, di verità, che abbiano una corrispondenza trasparente con la realtà, non fumose retoriche puntualmente contraddette dai fatti.

  • da Vita.it del 31 luglio 2020

    L'ultima promessa di Spadafora: 54 milioni per il servizio civile

    Spadaforadi Stefano Arduini

    Il ministro ha fatto sapere di averli richiesti al ministro dell'Economia Roberto Gualtieri in vista del decreto Agosto. Certezze di ottenerli? Nessuna. E comunque non sarebbero sufficienti nemmeno a raggiungere quota 50mila. Finora Spadafora di prospettive vere per servizio civile ha parlato poco e fatto ancora meno. Non basta lisciare il pelo ai volontari anti Covid in favore di telecamera e taccuini. Quei ragazzi e tanti altri che vorrebbero fare questa esperienza meritano una politica e un ministro che coi fatti dimostrino responsabilità, coerenza e serietà.

  • da Vita.it dell'8 giugno 2020

    Piano Colao: Welfare di prossimità, Impresa sociale, Servizio civile e dote educativa

    Vita Colaodi Riccardo Bonacina

    Nel paper di 53 pagine indirizzato al Presidente del Consiglio e intitolato: “Iniziative per il rilancio - Italia 2020-2022” numerosi passaggi dedicati al Terzo settore e cittadinanza attiva come leve in grado di innescare trasformazioni profonde del sistema socioeconomico italiano e comunicabile nel suo insieme per generare fiducia nel Paese. Si consiglia di completare presto il cammino della Riforma del Terzo settore al più presto.

  • Da Vita.it l'editoriale del Direttore Stefano Arduini

    Servizio civile, il distanziamento sociale della maggioranza giallorossa

    vitavitaCon il ritiro dell’emendamento Bonomo al decreto Rilancio, la maggioranza che sostiene il Conte bis di fatto archivia l’idea di un servizio civile davvero universale, malgrado impegni e promesse mai rispettate. A partire da quelle del ministro dell’Economia Roberto Gualtieri e del ministro per le Politiche Giovanili Vincenzo Spadafora

  • Dalla campagna CentoXCentoServizioCivile

    Approvare gli emendamenti che potenziano il #ServizioCivile: il rilancio parta dai giovani

    103714717 133913301648880 5862549812814662791 oA tre settimane dal lancio della campagna arrivano importanti segnali positivi per il Servizio Civile e i suoi volontari.
    Già il Ministro Roberto Gualtieri aveva dichiarato che non solo il Governo si auspica che il Parlamento accresca la dotazione di appena 20 milioni che il #DlRilancio destina al Fondo per il #ServizioCivileUniversale, «ma sappiamo già dove andare a prendere le risorse avendo previsto fondi aggiuntivi per finanziare le proposte che saranno votate dai parlamentari, che quindi non saranno chiamati alla semplice riallocazione di risorse già previste».
    Oggi sappiamo i numeri che saranno discussi in Parlamento. Sono infatti stati presentati i seguenti emendamenti per incrementare il Fondo (ad oggi +20 mln in base all'art 15 del Dl):

  • Decreto Rilancio

    Primo segnale positivo dal Governo verso il Servizio Civile Universale

    18387001266 9bcd7cf63d bLa dotazione aggiuntiva di 20 milioni di euro per il fondo del Servizio Civile, stabilita all’art.15, comma 1 del Decreto-legge n.34 “Rilancio” è un fatto positivo.
    Il Governo ha dato un primo segnale di attenzione al Servizio Civile Universale. Il vulnus di una totale dimenticanza è superato e questo è positivo ed un ringraziamento per questo primo passo è doveroso.

  • Delega Servizio Civile (2)

    Incontro con il Sottosegretario con delega al servizio civile, on. Vincenzo Spadafora

    Roma, 1 agosto 2018. Una delegazione della Cnesc ha incontrato ieri il sottosegretario Spadafora, dopo aver chiesto un incontro alla fine di Giugno e nell’ambito delle consultazioni che, positivamente, lo stesso sottosegretario ha svolto.
    L’incontro è stata l’occasione per trovare punti di convergenza sulla finalità formativa e educativa del SC, non comprimibile nelle politiche giovanili o in quelle di sostegno all’occupazione.

  • Dialoghi di Disarmo

    Ministero della Pace

    Riportiamo questo "Dialogo di Disarmo" con Nicola Lapenta. Un approfondimento sulle motivazioni e le richieste della campagna per un "Ministero della Pace" che sia base di una scelta di Governo, promossa dalla Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII.

  • Flash mob dei giovani operatori volontari

    Il Servizio Civile sia al centro delle politiche nazionali e venga destinata la giusta copertura economica

    Logo TescVenerdì 2 ottobre alle 16 in Piazza Castello a Torino

    Si ritroveranno venerdì 2 ottobre alle ore 16 in Piazza Castello a Torino centinaia di giovani operatori volontari in servizio civile per un flash mob pacifico e rispettoso delle misure di contenimento dell’epidemia da Covid 19. Obiettivo dell’iniziativa organizzata dal TESC – Tavolo Enti Servizio Civile è valorizzare le esperienze dei tanti progetti di servizio civile e dare visibilità ai tantissimi giovani che anche in questi difficili mesi di emergenza sanitaria si sono messi a servizio della collettività, portando avanti attività essenziali che altrimenti non si sarebbero potute svolgere: da quelle in prima linea sulle ambulanze, alla distribuzione dei pacchi alimentari, all'aiuto compiti da remoto, alle decine di iniziative rivolte alle persone più fragili che, durante la quarantena, lo sono state ancora di più.