Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei social plugin.Per maggiori informazioni sul loro utilizzo leggi la nostra informativa.

Conferenza Nazionale Enti per il Servizio Civile

Servizio Civile Universale

  • AgCult del 7 maggio

    [Filantropia e Terzo Settore] Ricostruire partendo dall’educazione al pensiero sistemico e alla complessità. Il servizio civile come risposta politica post Covid-19


    AgCultArticolo di Carola Carazzone pubblicato su AgCult

    Appello al Governo perché investa in un Fondo triennale di 300 milioni di euro all'anno per il potenziamento del Servizio Civile Universale
    Si discute molto, in questi giorni dilatati dalla pandemia, di carenza, nella nostra società, di capacità di immaginazione sociale.

    L’immaginazione sociale non riguarda la capacità di progettare sviluppi tecnologici o di pianificare la ripartenza economica, ma è la capacità di immaginare una società diversa e, possibilmente, migliore: più equa, più inclusiva, più felice, caratterizzata da nuove forme di stare bene insieme, con noi stessi, con la comunità in cui viviamo, con il resto dell’umanità, con il pianeta.

  • Albo unico SCU

    Statistiche di fine anno

    Più volte in questi mesi è stato richiamato il tema dell’Albo unico del SCU, passaggio d’ingresso per la possibilità di depositare programmi di intervento.
    A integrazione dei dati che il Dipartimento mette a disposizione iniziamo ad offrire altre chiavi di lettura e una tabella riepilogativa degli enti iscritti.
    Periodicamente aggiorneremo questi dati. Buona lettura.

  • Albo unico SCU (2)

    Statistiche anno 2020

    Come indicato nell'articolo STATISTICHE DI FINE ANNO proviamo ad integrare i dati che il Dipartimento mette a disposizione. In questa pagina abbiamo allineato i nostri dati alla modalità indicata dal Dipartimento sul proprio sito (l'ente titolare non è conteggiato anche come ente di accoglienza).
    Periodicamente aggiorneremo questi dati. Buona lettura. [Aggiornamento al 11 gennaio 2020]

    In merito all'Albo SCN ricordiamo i dati al 26 aprile 2019. Enti titolari: 3.913 - Enti di accoglienza 14.189.

  • Albo unico SCU (3)

    Statistiche anno 2020 [Aggiornamento al 15 luglio 2020]

    Come indicato nell'articolo STATISTICHE DI FINE ANNO proviamo ad integrare i dati che il Dipartimento mette a disposizione. In questa pagina abbiamo allineato i nostri dati alla modalità indicata dal Dipartimento sul proprio sito (l'ente titolare non è conteggiato anche come ente di accoglienza).
    Periodicamente aggiorneremo questi dati. Buona lettura. [Aggiornamento al 15 luglio 2020]

    In merito all'Albo SCN ricordiamo i dati al 26 aprile 2019. Enti titolari: 3.913 - Enti di accoglienza 14.189.

  • Appello della CNESC al Governo e al Parlamento

    NON TAGLIATE LE GAMBE AL SERVIZIO CIVILE


    spadaforaconsulta 500x375In occasione del confronto, pacato e costruttivo, che il Ministro Spadafora ha avuto con i componenti della Consulta Nazionale del Servizio Civile, sono state fornite le informazioni utili a capire le possibilità di attuazione della nuova Programmazione Triennale del Servizio Civile Universale, a cominciare dalle risorse economiche disponibili.
    Al momento, oltre ai residui dell'esercizio 2019, sono previsti (nella Legge di Bilancio all'esame del parlamento) 139 milioni di euro che permetteranno l'anno prossimo a circa 20.000 giovani di svolgere il servizio civile.
    Ancora una volta, come in passato, le sorti del Servizio Civile Universale dipendono dall'affannosa ricerca di fondi aggiuntivi in corso d'anno.

     

  • Appello della Comunità Papa Giovanni XXIII

    Il nuovo governo scelga di investire nei giovani

    Il servizio civile universale resta in sofferenza, 70 milioni esclusi dai finanziamenti

    APG23La Comunità Papa Giovanni XXIII rilancia l'appello della Conferenza Nazionale degli Enti per il Servizio Civile; 14.000 giovani in meno potranno scegliere di dedicare un anno al servizio del paese

    Il Governo Conte bis ha avuto nei giorni scorsi la fiducia alle Camere e si appresta a completare la squadra di governo con la nomina dei sottosegretari.
    Diverse le sfide che dovrà affrontare per rispondere alle attese e ai bisogni del Paese, tra le quali la programmazione finanziaria 2020 - 2022.
    Allora ci chiediamo, quale direzione sceglierà di prendere il nostro Governo?

  • Approvazione riforma Terzo Settore

    SODDISFAZIONE DELLA CNESC PER LA SUA APPROVAZIONE


    Camera DeputatiIl nostro Paese, con la riforma che disciplina il Servizio Civile Universale, porta a compimento l’ispirazione degli obiettori di coscienza al servizio militare che "la Patria si difende anche senza armi" e contribuisce alla piena attuazione di quanto previsto nell’art. 11 e 52 della Costituzione realizzando iniziative di promozione della pace e della nonviolenza.
    Il Servizio Civile Universale si propone inoltre all’Unione Europea come una risorsa importante per contrastare i crescenti nazionalismi, razzismi, ed egoismi che ne minano le radici stesse, attraverso la realizzazione di iniziative di cooperazione allo sviluppo anche fuori dall’Unione.

    Per questo come CNESC siamo molti soddisfatti che il disegno di legge delega di riforma del Terzo Settore, dell’impresa sociale e di disciplina del Servizio Civile Universale divenga, dopo la firma del Presidente Mattarella, legge della Repubblica Italiana.

  • Articolo da Avvenire del 15 maggio 2020

    Un Servizio Civile nuovo per questa stabile emergenza

    Avvenire Logo

    Gianni Pittella e Valeria Fedeli

    Caro direttore,
    dall’appello che il 7 aprile eminenti personalità della cultura e del sociale hanno lanciato in dialogo con lei dalle pagine di "Avvenire", è scaturito un dibattito di alto profilo sul contributo che un "nuovo" Servizio civile universale, ripensato in molti dei suoi caratteri, possa dare in un mondo in stabile emergenza, un ossimoro cui dovremo abituarci. L’emergenza sanitaria (e ambientale e sociale) sembra diventare un tratto identitario stabile che dovrebbe indurre una società democratica a rafforzare gli argini, non nel senso di chiusure nazionaliste e regressive ma nella direzione di un rafforzamento delle strutture di protezione e sostegno alle fasce più deboli della popolazione. Il «mutualismo civico» e il «vincolo solidale» di cui parla il presidente Conte intervenendo in questo dibattito sono esattamente i parametri costituzionali e valoriali entro cui si iscrive la difesa non armata e non violenta della patria che trova nel servizio civile la sua espressione principale e che oggi può assumere una rinnovata centralità nella costruzione di una forza di pace, di solidarietà e di sostegno alle marginalità.

  • Articolo da Avvenire del 23 aprile 2020

    Formazione per far evolvere il servizio civile

    Avvenire Logo

    Riportiamo l'intervento di Michelangelo Chiurchiù pubblicato oggi su Avvenire sempre in merito al futuro del servizio civile in Italia.

    A nome del Cesc – primo Coordinamento degli Enti di Servizio civile nato nel 1982 – e come iniziale portavoce di organismi e personalità del mondo del Servizio civile e della nonviolenza italiana...

  • Articolo da Avvenire del 24 aprile 2020

    Servizio civile obbligatorio? Prima sia davvero universale

    Avvenire Logo

    Riportiamo l'intervento di Mao Valpiana e Francesco Vignarca pubblicato oggi su Avvenire sempre in merito al futuro del servizio civile in Italia.

    Il contributo di Movimento Nonviolento e Rete Disarmo al dibattito in corso sul Servizio civile

  • Articolo da Avvenire del 29 aprile 2020

    Servizio civile "in rete" (e non soltanto per i giovani)

    Avvenire Logo

    Riportiamo l'intervento di Felice Scalvini pubblicato oggi su Avvenire sempre in merito al futuro del servizio civile in Italia.

     

  • Articolo da Avvenire del 5 giugno 2020

    L'«OBBLIGO» DEL SERVIZIO CIVILE È NELL'IMPATTO E NELLA QUALITÀ

    Si faccia finire la strana "lotteria" legata alla progettazione annua

    Avvenire Logodi Claudio Tosi e Renato Perra

    Caro direttore,
    vorremmo contribuire alla riflessione sul Servizio civile che continua a svilupparsi su "Avvenire" per sostenere l’opportunità di modificarne logica, struttura organizzativa, sistema di finanziamento e reclutamento. Dal nostro punto di vista il Servizio civile ha avuto nella capillarità della sua azione il migliore tratto distintivo dalle politiche up down di intervento sui territori.

  • Articolo da Avvenire del 7 aprile 2020

    Ripensare e rilanciare il Servizio Civile. Per il presente e soprattutto per il futuro

    Avvenire 7 aprile 2020Con molto piacere rilanciamo l’appello di numerosi intellettuali per il SCU, i cui contenuti sono simili a quelli della CNESC.

    Caro direttore,
    ci piace rivolgerci attraverso di lei e il suo autorevole giornale al presidente del Consiglio, professor Giuseppe Conte, e al ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, onorevole Vincenzo Spadafora.
    La pandemia che stiamo attraversando ha dimostrato che esiste una grande necessità di competenze al servizio del bene pubblico. Riteniamo pertanto che questo sia un momento quanto mai opportuno per ripensare e rilanciare il Servizio Civile Universale, affidando a una forza nazionale giovanile la missione di aiutare le fasce più deboli della cittadinanza, a fianco della Protezione Civile e altre organizzazioni già attive. Insieme al personale della Sanità, i giovani motivati da un forte senso civico costituiscono oggi la nostra risorsa più preziosa.
    Con un adeguato sostegno economico, il Servizio civile universale può inoltre rappresentare una preziosa opportunità formativa. Il periodo di formazione dovrebbe coinvolgere sia i settori pubblico e privato sia il Terzo settore, su tutto il territorio nazionale, e avere la durata temporale necessaria a permettere ai giovani di acquisire competenze e professionalità specifiche.

  • Articolo da Avvenire del 7 giugno 2020

    Servizio Civile, mai dimenticare la sua dimensione internazionale

    Avvenire Logodi Gloria Volpe

    Gentile direttore,
    grazie per aver aperto questo spazio di dibattito e approfondimento dove si pone al centro del tavolo politico la solidarietà e il Servizio civile universale viene messo sotto i riflettori. Il Servizio civile all’estero e i Corpi civili di pace stanno scrivendo da più di vent’anni pagine importanti del nostro volontariato.

  • Articolo da Avvenire del 9 aprile 2020

    Dopo l’appello Spadafora dice: altri 10 mila posti

     

    Avvenire 7 aprile 2020Dopo il documento della Cnesc, due importanti interventi sul SCU. La Cnesc si augura che nei decreti in preparazione ci siano gli atti concreti annunciati dal Ministro Spadafora nel suo positivo intervento.

     

    Il ministro per le Politiche giovanili risponde con un impegno chiaro e realistico all’appello rivolto al governo da parte di un folto
    gruppo di intellettuali e accademici, pubblicato da "Avvenire". Ma proprio
    questa fase, resa sconvolgente dalla pandemia, potrebbe indurre a un più forte salto di qualità.

  • Articolo da Avvenire del 9 maggio 2020

    Servizio civile universale, un patrimonio da rilanciare

    Avvenire Logo

    di Luca Liverani

    Ripensare le scelte politiche per il dopo Covid-19. Sul fronte sanitario, per non dover rincorrere l’emergenza di strumenti e strutture insufficienti. Ma anche sul fronte sociale, per affrontare le ripercussioni economiche della pandemia. Mai come oggi, allora, si impone un rilancio del Servizio civile, strumento di educazione alla cittadinanza e ricucitura della coesione sociale. Come? Attuando, con stanziamenti adeguati, la riforma del 2017 che l’ha voluto "universale". E diffondendolo davvero tra i giovani: con alternanze scuola-servizio civile e premialità curriculari da spendere nel mondo del lavoro.

  • Articolo da Avvenire dell'8 maggio 2020

    Prendiamo sul serio l'appello dei 53

    Avvenire Logo

    Riportiamo l'intervento di Licio Palazzini pubblicato oggi su Avvenire sempre in merito al futuro del servizio civile in Italia.

     

  • Articolo da Huffingtonpost del 25 maggio 2020

    Assistenti civici, la risposta sbagliata ad un’esigenza giusta

    Huffpostdi Valeria Fedeli
    Nei prossimi giorni dovrebbe essere pubblicato il bando per reclutare 60mila “assistenti civici” che, coordinati dalla Protezione Civile, avrebbero il compito di “dare una mano” a far rispettare le regole durante la “Fase 2”. La proposta, annunciata dal ministro Boccia e dal presidente dell’Anci e sindaco di Bari Antonio Decaro, sta già sollevando molte polemiche. Al di là del merito e delle modalità che ne renderanno possibile la messa in atto, il mio timore è che si stia rischiando di dare la risposta sbagliata a un’esigenza giusta, ossia quella di sostenere le amministrazioni locali nel difficile e delicato compito di garantire la salute e la sicurezza pubbliche insieme al diritto alla socialità dopo un lungo periodo di isolamento.

  • Articolo da Vita

    Servizio Civile, i tre nodi da cui Spadafora fugge

    Dal varo della finanziaria gli enti stanno inseguendo il sottosegretario delegato che finora non ha mai accettato di incontrarli. Sul piatto ci sono tre passaggi cruciali per il futuro dell’istituto. La programmazione triennale, la dotazione finanziaria e l’adeguamento del Dipartimento

  • Articolo da Vita.it

    Servizio civile, gli enti: «Le priorità siano continuità e universalità»

    Licio Palazzini, presidente della Cnesc, replica all'intervista di Vita.it alla capa dell’Ufficio per il Servizio civile universale, Titti Postiglione, che aveva chiarito come difficilmente il Governo troverà i fondi per pareggiare la capienza di 300 milioni dell'anno scorso. «Significa 12mila posti in meno. L'importante ora è che si introducano le nuove norme nella programmazione triennale e si arrivi a settembre 2020 con il bando per i volontari», aggiunge Palazzini.

    Il primo a commentare le novità che Titti Postiglioni, capo dell’Ufficio per il Servizio civile universale, aveva raccontato in un'intervista a Vita.it è Licio Palazzini, presidente della Conferenza Nazionale degli Enti di Servizio Civile, che sempre sul nostro sito, aveva sottolineato i tre nodi su cui da mesi cercava una risposta dal sottosegratario con delega alle Pari opportunità e ai Giovani, Vincenzo Spadafora. Le tre voci erano: la programmazione triennale, la dotazione finanziaria e l’adeguamento del Dipartimento.

© 2013 CNESC - Conferenza Nazionale Enti per il Servizio Civile